sabato 12 Luglio 2012 —  ore 20:30 — Comeglians, Sala l’Alpina

Viaje Latino

Date

Comeglians è uno dei borghi autentici d’Italia. Per molti anni, grazie alla sua posizione strategica alla confluenza di tre valli, fu un centro importante per la raccolta e la distribuzione del legname. Nelle borgate del paese ci sono alcuni palazzi storici come Cjasa Botêr e Palazzo De Gleria. Situata su uno sperone roccioso è la Pieve di San Giorgio (XIV secolo), al suo interno custodisce preziosi mobili in legno e arazzi di origine tedesca. È raggiungibile da Comeglians tramite un sentiero che si inerpica nel bosco. Invece dalla frazione di Tualis parte una suggestiva strada che risale il Monte Crostis. È la Panoramica delle Vette, un itinerario molto apprezzato dagli appassionati di ciclismo che raggiunge quota 1900 m. regalando una vista mozzafato sulle montagne circostanti.

CJASA BOTêR E PALAZZO DE GLERIA
Sono tra le bellezze architettoniche del territorio di Comeglians. La prima risale al 1579, ora luogo d’incontri culturali ed esposizioni e sede dell’archivio Giorgio Ferigo, consultabile su richiesta all’associazione omonima. La seconda è l’unica struttura carnica catalogata come Villa Veneta.

fotografia di Ulderica Da Pozzo

Musiche di: R. Galliano, A. Piazzolla, J. Girotto

Viaggio all’interno delle sonorità e dei ritmi coinvolgenti e affascinanti della musica latina

ALEX SEBASTIANUTTO dopo il diploma al Conservatorio di Udine, prosegue gli studi sotto la guida del m° Gerboni al Conservatorio di Ferrara per poi perfezionarsi con docenti di fama internazionale. Ha vinto il 1° Premio in 11 Concorsi internazionali e due 2° Premio. Si è esibito al 14 th World Saxophone Congress di Ljubljana ed in prestigiosi festival come la Biennale di Venezia, il Ravenna Festival e il XVII Stage Internazionale del Saxofono di Fermo. Come solista ha suonato con diverse formazioni orchestrali e cameristiche e ha collaborato con l’Orchestra Filarmonia Veneta, l’Orchestra del Teatro Verdi di Trieste, la FVG Mitteleuropa Orchestra e l’Orchestra del Teatro di Cagliari. A lui sono state dedicate composizioni da compositori come R. Miani, S. Movio, P. Ros e S. Melillo. Al suo attivo ha diverse registrazioni televisive, discografiche (tra cui “Intersections” e “Faces” con il MAC Saxophone Quartet) e collaborazioni al fianco di artisti come Tosca, A. Ruggero, N. Marcorè, N. Balasso e Milva.

FERDINANDO MUSSUTTO si è diplomato a 20 anni presso il Conservatorio di Udine; successivamente ha frequentato diverse master-class sia per il repertorio solistico che cameristico, perfezionandosi con i maestri Rattalino, Lovato, Rivera, Fister, Porta, Lucchesini e con il Trio di Parma e di Trieste. È stato premiato in vari concorsi internazionali, sia solistici che cameristici. Si è esibito come solista e camerista in Italia, Austria, Germania, Belgio, Slovenia, Croazia, Spagna, Cina, Paraguay e Venezuela. Ha collaborato con numerose realtà musicali del Triveneto e della Carinzia tra cui il Teatro Verdi di Trieste, l’Orchestra Academia Ars Musicae di Klagenfurt, l’Associazione CarinthiaArtis, il Coro del Friuli Venezia Giulia, la Schola Cantorum di S.ta Giustina (BL), la Daphne Chamber Orchestra, l’Estate Musicale Portogruarese e FVG Mitteleuropa Orchestra. Nel 2010 gli è stato assegnato il premio “Carinthicum 2010”. È uno dei fondatori dell’Ensemble “PIANO TWELVE”.

ALESSIO BENEDETTI ha conseguito il diploma in strumenti a percussione con il M° Pastore presso il Conservatorio di Padova. Ha frequentato corsi di perfezionamento con A. Macchini, N. Dicorato, N. Rosauro, D. Samuels, S. Tasca e A. Dulbecco. Per la batteria ha seguito seminari con J. Riley, C. Meyer, M. Malaguti, M. Furian e per le percussioni latino americane con M. Catinaccio. Ha suonato con l’Orchestra di Padova e del Veneto, con l’Orchestra Sinfonica del Friuli Venezia Giulia, FVG Gospel Choir, Rondò Veneziano e Image Brass. Attualmente collabora con il Jazz & more Trio, Neverending Trio, Canzoniere di Aiello, Angelica Lubian e altri gruppi Rock, Pop e Jazz. Ha registrato con l’Orchestra del F.V.G, Orchestra di Padova e del Veneto, Corale Portelli, Coro del F.V.G, Angelica Lubian, Canzoniere di Aiello e Quartetto di sassofoni del Triveneto.