Notice: Undefined offset: 0 in /home3/mycarnia/public_html/carniarmonie/wp-content/themes/ppo_carniarmonie/single-spettacoli.php on line 35

Notice: Trying to get property of non-object in /home3/mycarnia/public_html/carniarmonie/wp-content/themes/ppo_carniarmonie/single-spettacoli.php on line 35

giovedì 15 Luglio —  ore 20:45 — Cesclans di Cavazzo / Pieve di Santo Stefano

University Choir di Gdańsk (Polonia)
Jerzy Szarafinski direttore

Date

La presenza umana sul colle di Cesclans è confermata a partire almeno dai primi secoli dell’età romana. Rimane indecifrabile il tipo di insediamento (residenziale, fortificato, di culto) di cui si sono rinvenute poche ma eloquenti tracce, che potrebbe essersi protratto fino al III secolo d.C. Eretta su un relitto di tomba monumentale romana risalente al IV-V secolo, la Pieve di Santo Stefano, per come oggi noi la conosciamo, testimonia tracce architettoniche risalenti all’VIII-IX secolo. Si presuppone l’esistenza di una cinta fortificata, su cui si poggiavano strutture residenziali e magazzini. Nell’Antiquarium sottostante la Pieve, sono raccolti ed esposti rari reperti archeologici esito delle ricerche avvenute durante il restauro della Pieve avvenuto dopo il terremoto.

LAGO DI CAVAZZO
Lago di origine glaciale, il più grande del Friuli Venezia Giulia. Il nome deriva probabilmente dall’antica vedetta romana Castrum Cabatinum. Ricco di sentieri naturalistici, il territorio è ideale per la pesca, il canottaggio e la vela, la corsa in montagna e lunghe passeggiate.

fotografia di Ulderica Da Pozzo

Sacro
Anonim Gaude Mater Polonia
W.A. Mozart Lacrymosa
St. Moniuszko Ojcze nasz
G. Deakbardos Eli, Eli…
J.Szarafiński Salve Regina
A. Koszewski Miserere
M. Corboz Laudate Dominum
M. Jasiński Psalm 100

Ortodosso
P. Czajkowski Swiatyj Boże
A. Łabinski Tiebie pojem
P. Czesnokow Zastupnice usierdnaja Mati

Afro-American Spirituals
A. McNeil O Mary, Don’t You Weep
arr. M.Hogan This Little Light Of Mine
arr. M.Hogan Hold On!

Profana
V. Nees Piłkarska sałata
J.Maklakiewicz Kołysanka
J. Łuciuk Trzy baby

Il MEDICAL UNIVERSITY CHOIR DI GDAŃSK è uno dei cori accademici più antichi della Polonia. Durante la sua lunga storia, il coro ha vinto diversi primi premi a concorsi e festival nazionali ed internazionali, quali Knokke (Belgio), Middlesborough (Inghilterra), Cork (Irlanda), Arezzo (Italia), Spittal an der Drau (Austria), Warna (Bulgaria), Tolosa (Spagna).
I premi più recenti e prestigiosi sono stati: il primo premio al decimo Festival nazionali di musica religiosa a Rumia (Polonia) nel 1998, il primo premio al diciannovesimo Festival internazionale della musica della chiesa ortodossa a Hajnówka (Polonia) nel 2000, 3 premi importanti al diciassettesimo Festival International dei cori accademici IFAS 2002 a Pardubice (Repubblica Ceca), “Europa Cantat” Barcelona (Spain) nel 2003, medaglie d’oro e d’argento nella quarta edizione dei Giochi Olimpici per Cori a Xiamen (Cina) nel 2006, medaglie d’oro e d’argento e Grand Prix al Festival Internationale di Ohrid (Macedonia) nel 2008.Il coro ha tenuto concerti in 27 paesi, quali: Austria, Belgio, Bosnia, Bulgaria, Canada, Cina, Croazia, Repubblica Ceca, Danimarca, Filippine, Francia, Spagna, Olanda, Irlanda, Jugoslavia, Lituania, Macedonia, Germania, Portogallo, Romania, Russia, Svezia, USA, Italia, Vaticano, Gran Bretagna, Ungheria.

JERZY SZARAFINSKI nel 1983 ha assunto il ruolo di direttore del Coro dell’Arcicattedrale di Gdańsk-Oliva, di cui nel 2004 si è celebrato il 100 anniversario. In quel periodo, ha avuto l’onore di dirigere i cori delle diocesi di Gdańsk e Chelmno (2000 cantori) durante la visita di Papa Giovanni Paolo II a Gdańsk nel 1987. Dal 1991 dirige anche il coro della Scuola Superiore di Musica di Gdańsk. Nel 1988 ha assunto la guida artistica del coro della Medical University di Gdańsk. Per l’attività svolta per la diffusione della cultura amatoriale, è stato onorato con diversi riconoscimenti dal Presidente della Polonia, dal Presidente di Gdańsk, dal rettore della Medical University di Gdańsk e dall’Arcivescovo di Gdańsk, Ministro per la Cultura.
Negli ultimi anni ha inciso otto dischi.