domenica 12 agosto —  ore 20:45 — Socchieve / Pieve di Santa Maria Annunziata di Castoia

Misa Criolla

Date

Nota con il toponimo di Castoia, quella di Santa Maria Annunziata è una delle più belle pievi della Carnia. La prima chiesa di cui si abbia notizia risale probabilmente al VI secolo mentre l’attuale edificio ai secoli XVIII e XIX. Tra i capolavori che ospita c’è la tela della Madonna degli Angeli di Nicola Grassi (1741). Si consiglia di visitare anche l’attiguo cimitero e la Maina affrescata da Gianfrancesco da Tolmezzo alla fine del XV secolo.

VISITA
Dalle 20.00 una guida sarà a disposizione per illustrare la chiesa e l’antico cimitero.

CENA
Prima o dopo il concerto è possibile prenotare in questi ristoranti:
Lungis, “Agriturismo in Già”, produzione propria (339 5474702)
Viaso, Ristorante “La Baita”, tradizioni del territorio (0433 801034)
Nonta, “Osteria di Nonta”, mangiare come una volta (338 5987306)

ARTE, CULTURA, LAVORO
Rassegna multidisciplinare presso il Centro Culturale di Socchieve. Per l’occasione l’esposizione potrà essere visitata anche dopo il concerto.

fotografia di Ulderica Da Pozzo

Musiche di E. Egüez, C. Orosco, F. López Capilla, A. Ramirez e antichi codici

Arrangiamenti di Eduardo Egüez

La Misa Criolla o Misa de Indios è una ragionata silloge di brani antichi, pensata come un vasto e articolato percorso che si snoda attraverso la storia dell’altipiano andino, lungo la meseta del Collao fino al Perù, Bolivia e Cile.
Lo scrittore uruguaiano Eduardo Galeano, così scrisse a proposito dei nativi: “scoprirono che erano indiani, che vivevano in America, che erano nudi, che il peccato esisteva e che dovevano obbedienza a un re e regina di un altro mondo e a un dio di un altro paradiso”. In questo senso, questa Messa indigena, composta da brani di autori di varia estrazione e da antichi codici, è un lungo viaggio che parte dalla cultura pre-colombiana fino alla cultura dei nostri giorni, per focalizzare l’immensa ricchezza del sincretismo religioso dell’America Latina.
Protagonisti il Coro del FVG, ospite dei più importanti festival internazionali, e l’Ensemble La Chimera, nato come consort di viole da gamba e poi ampliato secondo varie declinazioni che vede nei suoi fondatori Louis Rigou e Eduardo Egüez, gli iniziatori di nuovi stili dove integrare antiche e rinnovate sonorità, per giungere ad affascinanti incroci geografici e cronologici.
Opera piena di suggestioni, nella Misa Criolla convivono strumenti della tradizione occidentale e orientale, per un atto di preghiera universale e condiviso.