Osais di Prato Carnico

Le prime notizie della chiesa di Osais risalgono al 9 aprile 1391. Nell’abside possiamo ammirare i colori e la forza espressiva di un prezioso ciclo di affreschi di Pietro Fuluto. Le pareti sono dedicate a episodi della vita di San Leonardo. Pregevoli i due altari laterali, quello di San Valentino conserva l’ancona secentesca attribuita a Giovanni Antonio Agostini. L’altro, recentemente restaurato, l’ancona lignea intagliata dorata e dipinta da Antonio Tironi da Bergamo.

MUSEO DELL’OROLOGERIA E PERCORSO DELL’OROLOGERIA MONUMENTALE
Il Museo dell’orologeria di Pesariis, con sede nella cinquecentesca Casa della Pesa, accoglie oltre un centinaio di orologi, dalla ricostruzione di modelli del 1400, per giungere ai moderni orologi-indicatori. Per le vie del paese troviamo il Percorso dell’Orologeria Monumentale: un museo espositivo all’aperto, con 15 esemplari di orologi ad acqua, astronomici, calendari, stellari, a palette, meridiane e carillon.

STAVOLI DI ORIAS
Una passeggiata porta agli stavoli di Orias, sopra la frazione di Truia dove sono raggruppati dodici edifici rurali perfettamente conservati che rappresentano l’architettura tipica della Val Pesarina.

CONCERTI SVOLTI
IN QUESTO LUOGO

I luoghi