martedì 20 agosto 2013 —  ore 20:45 — Ravascletto / Chiesa di San Matteo

Trio des Alpes

Date

Ravascletto è uno dei maggiori poli turistici estivi e invernali della Regione Friuli Venezia Giulia, grazie alla bellezza dell’ambiente circostante e alle piste da sci del monte Zoncolan. Vanta anche la nomina di “Borgo Autentico d’Italia”, grazie alle sue splendide borgate, che hanno mantenuto intatti esempi di architettura carnica. Un luogo ideale per avvicinarsi al mondo dell’artigianato e delle tradizioni locali, dello sport e alla cura del benessere.

PANORAMICA DELLE VETTE
Una strada di oltre 30 km che raggiunge i 2000 m, per un percorso che regala un panorama d’incomparabile bellezza sul gruppo del Monte Coglians.

19/08 FIESTA TAS CORTS
Una tra le feste più autentiche e originali della Carnia. A far da regina a questa Festa nei cortili è proprio la gastronomia, grazie all’infaticabile disponibilità delle donne del paese che aprono per l’occasione le loro case ed offrono ai visitatori antichi piatti e specialità gastronomiche della cucina carnica.

fotografia di Ulderica Da Pozzo

R. Clarke
Trio
Moderato ma appassionato – Andante molto semplice – Allegro Vigoroso

F. Schubert
Trio op. 100
Allegro – Andante con moto – Scherzando. Allegro moderato – Allegro moderato

“Individualmente ottimi ma ancor più efficaci nell’azione d’insieme” scriveva la Gazzetta di Mantova in occasione di un concerto tenuto dalla formazione italo – svizzera Trio des Alpes. Questa è certamente una delle peculiarità di questo ensemble: tre personalità di spicco riunite con l’intento di raggiungere l’essenza di ciò che la musica da camera richiede, cioè di fondere in un dialogo comune personalità musicali distinte al fine di ottenere un unico corpo sonoro.

MIRJAM TSCHOPP ha debuttato all’età di 13 anni sia in qualità di violinista che di violista, conquistando da subito l’attenzione della critica e degli addetti ai lavori esibendosi ancora giovanissima da solista con orchestre quali la WDR di Colonia sotto la direzione di Semyon Bychkov e in formazioni cameristiche insieme a Anne-Sophie Mutter e il Quartetto Mandelring.

CLAUDE HAURI è stato primo violoncello in varie formazioni, dall’Orchestra Giovanile Mondiale in tenera età a formazioni dedite in particolare alla musica contemporanea quali l’“Ensemble Algoritmo“ di Roma o l’Ensemble “Nuovo Contrappunto“ di Firenze, divenendo uno degli interpreti di riferimento per tale repertorio.

Il pianista CORRADO GRECO contribuisce in maniera fondamentale alla musicalità del Trio, anche grazie alle sue numerose esperienze cameristiche con partner illustri quali Bruno Canino, Rodolfo Bonucci, Mario Ancillotti, Giovanni Sollima, Mario Caroli, Massimo Quarta, Lorna Windsor, e con membri dei Berliner Philharmoniker.

I programmi musicali abilmente congegnati e spesso impreziositi da un filo conduttore sono il segno distintivo del complesso, prevedendo opere note e meno note del repertorio, spesso con l’intento di riscoprire pagine ingiustamente trascurate. Peculiarità di ogni approccio è la cura del dettaglio nel rispetto del testo originale, alla ricerca delle intenzioni originali del compositore. Il successo e i riconoscimenti ottenuti finora dimostrano la validità di tale lavoro: nel 2012 il Trio des Alpes si è esibito in importanti Festival europei quali il Ljubljana Festival, Nancyphonies, Alba Music Festival, Festival Piano Echos, e per Associazioni prestigiose quali la Società della Musica di Mantova e le Settimane musicali internazionali di Alghero. Per le prossime stagioni sono in programma concerti in USA, Italia, Austria, Svizzera e Spagna.