mercoledì 19 luglio —  ore 20:45

Socchieve / Chiesetta di San Martino

Raffaele Bertolini clarinetti

maggiori informazioni

Una delle più belle testimonianze dell’arte pittorica del celebre Gianfrancesco da Tolmezzo è conservata nella chiesetta di San Martino di Socchieve, monumento nazionale. Nel piccolo edifico sono conservati un magnifico ciclo di affreschi, datato e firmato nel 1493, e la prestigiosa pala d’altare, ultima opera del maestro, portata a compimento da un altro pittore nel 1513. Ammirevoli anche gli affreschi della sagrestia che, insieme ad alcuni lacerti osservabili nel coro, fanno parte di una decorazione pittorica risalente al XIII secolo.

VISITA
Dalle 20.00 sarà possibile visitare la chiesetta con una guida specializzata.

CENA
Prima o dopo il concerto è possibile prenotare in questi ristoranti:
Socchieve, “Locanda alla Rosa”, specialità pesce (335 7852894) Lungis, “Agriturismo in Già”, produzione propria (339 5474702)
Viaso, “Ristorante La Baita”, tradizioni del territorio (0433 801034)
Nonta, “Osteria di Nonta”, mangiare come una volta (338 5987306).

fotografia di Ulderica Da Pozzo

J. S. Bach
Suite n. 2 BWV 1067 per clarinetto basso

E. Dolphy
God bless the childe

R. Spinosa
After a reading per clarinetto basso

S. Bo
Sans maître per clarinetto basso

C. Boccadoro
Walk per clarinetto basso

W. Siegel
Jackdaw per clarinetto basso ed elettronica

A. Piazzolla
Etude n. 3 per clarinetto

Clarinetto solo. Un programma nuovo con musiche nuove, il tutto dedicato allo strumento tra i più amati della famiglia dei legni. Aerofono di antico lignaggio, la cui origine si fa risalire al chalumeau francese. Ha saputo fare e fa ancora da colonna portante a nuovi generi nell’evoluzione della musica: tra i primi indubbiamente il jazz ed oggi appare con molta frequenza in quasi tutti i repertori. Nume testamentario di questo programma è Bach che apre la strada all’America contaminata di Dolphy e Siegel, con al centro una ricca e giovane rappresentanza italiana per compositori di classe come Spinosa, Boccadoro e Bo, per chiudere con il sempre amato Piazzolla. Interprete sopraffino è Raffaele Bertolini, perfezionatosi con Mariozzi, Ferrando, Pay e Canino, tiene concerti in diverse formazioni cameristiche in Italia e nel mondo, come alla Berliner Philharmonie-Kammermusiksaal e alla Carnegie Hall di New York. Tra le orchestre che lo hanno ospitato ci sono l’Orchestra Sinfonica del Mozarteum di Salisburgo e l’Orchestra Sinfonica dello Stato del Messico.