martedì 18 agosto 2009 —  ore 20:45 — Socchieve / Pieve di Santa Maria Annunziata di Castoia

Orchestra Mitteleuropea

Date

Nota con il toponimo di Castoia, quella di Santa Maria Annunziata è una delle più belle pievi della Carnia. La prima chiesa di cui si abbia notizia risale probabilmente al VI secolo mentre l’attuale edificio ai secoli XVIII e XIX. Tra i capolavori che ospita c’è la tela della Madonna degli Angeli di Nicola Grassi (1741). Si consiglia di visitare anche l’attiguo cimitero e la Maina affrescata da Gianfrancesco da Tolmezzo alla fine del XV secolo.

VISITA
Dalle 20.00 una guida sarà a disposizione per illustrare la chiesa e l’antico cimitero.

CENA
Prima o dopo il concerto è possibile prenotare in questi ristoranti:
Lungis, “Agriturismo in Già”, produzione propria (339 5474702)
Viaso, Ristorante “La Baita”, tradizioni del territorio (0433 801034)
Nonta, “Osteria di Nonta”, mangiare come una volta (338 5987306)

ARTE, CULTURA, LAVORO
Rassegna multidisciplinare presso il Centro Culturale di Socchieve. Per l’occasione l’esposizione potrà essere visitata anche dopo il concerto.

fotografia di Ulderica Da Pozzo

Musiche di
MOZART
CHOPIN
BEETHOVEN

L’ORCHESTRA MITTELEUROPEAè una realtà di recente costituzione. Raccoglie l’eredità delle più recenti orchestre regionali radicandosi nel tessuto sociale del nostro territorio non precludendo collaborazioni e aperture verso i paesi che culturalmente ci sono affini da lustri: il nome infatti è frutto dell’idea di allargare i confini culturali grazie anche al contatto con talenti provenienti da nazioni che fanno e faranno parte della Comunità Europea. La nuova Europa che ha fatto diventare il Friuli Venezia Giulia non più paese di confine ma centrale appunto “mittel”, ci offre l’opportunità di diventare traino di un progetto che affonda radici nella tradizione musicale europea.
Le capacità professionali assodate di un gruppo ormai storico di musicisti della nostra regione trovano così un nuovo slancio in un progetto di matrice europea, dinamico e innovativo senza preclusioni verso la “nuova” musica con l’ambizione di diventare un’istituzione musicale di riferimento per l’area mitteleuropea.

PAOLO PARONI nel corso della sua attività frequenta in pari misura l’opera ed il repertorio oratoriale, la musica antica ed il repertorio sinfonico romantico e contemporaneo essendo costantemente invitato a dirigere diverse e prestigiose orchestre sinfoniche e da camera di livello internazionale, a capo delle quali realizza altresì alcuni CD dedicati alla musica contemporanea. Da menzionare sono, tra gli altri, gli ingaggi presso storiche ed illustri istituzioni quali l’Orchestra Filarmonica Slovena, l’Orchestra della Radiotelevisione di Zagabria, l’Orchestra Filarmonica di Zagabria, la Capella Savaria, nota orchestra barocca presso la quale ricopre dal 2000 l’autorevole ruolo di “Direttore Ospite Principale”.