mercoledì 29 luglio 2015 —  ore 20:45 — Socchieve / Pieve di Santa Maria Annunziata di Castoia

Orchestra Accademia D’Archi Arrigoni

Date

Nota con il toponimo di Castoia, quella di Santa Maria Annunziata è una delle più belle pievi della Carnia. La prima chiesa di cui si abbia notizia risale probabilmente al VI secolo mentre l’attuale edificio ai secoli XVIII e XIX. Tra i capolavori che ospita c’è la tela della Madonna degli Angeli di Nicola Grassi (1741). Si consiglia di visitare anche l’attiguo cimitero e la Maina affrescata da Gianfrancesco da Tolmezzo alla fine del XV secolo.

VISITA
Dalle 20.00 una guida sarà a disposizione per illustrare la chiesa e l’antico cimitero.

CENA
Prima o dopo il concerto è possibile prenotare in questi ristoranti:
Lungis, “Agriturismo in Già”, produzione propria (339 5474702)
Viaso, Ristorante “La Baita”, tradizioni del territorio (0433 801034)
Nonta, “Osteria di Nonta”, mangiare come una volta (338 5987306)

ARTE, CULTURA, LAVORO
Rassegna multidisciplinare presso il Centro Culturale di Socchieve. Per l’occasione l’esposizione potrà essere visitata anche dopo il concerto.

fotografia di Ulderica Da Pozzo

A. Vivaldi
Concerto in Sib Magg. RV 547 per violino e violoncello archi b.c.

F. J. Haydn
Concerto in Do Magg. Hob VIIb: 1 per violoncello e orchestra

W. A. Mozart
Divertimento per Archi in Fa magg. Kv 138.

N. Rota
Concerto per Archi

Christian Sebastianutto dal 2011 si perfeziona col didatta russo Pavel Vernikov presso la scuola di musica di Fiesole e dal 2013 studia presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma con Sonig Tchakerian. È risultato vincitore di primi premi assoluti in numerosi concorsi Internazionali come “Premio Crescendo” di Firenze e le prestigiose rassegne d’archi “Mario Benvenuti” di Vittorio Veneto nel 2008 e 2010. Nel 2012 è stato l’ unico italiano finalista al concorso internazionale violinistico “Andrea Postacchini” di Fermo. Nel 2014 è risultato vincitore del “Premio Città di Vittorio Veneto col 3°premio (1° premio e 2° premio non assegnati). Si è esibito come solista con numerose orchestre.

Leo Morello studia con Enrico Bronzi presso il Mozarteum di Salisburgo. Si perfeziona con Giovanni Gnocchi, Antonio Meneses, Torleif Thedéen, Tamas Varga. Particolarmente interessato alla musica da camera e al repertorio contemporaneo, si è esibito in festival e stagioni concertistiche come Festival di Portogruaro, Abu Dhabi Festival, Sydney Opera House, con direttori del calibro di Vladimir Ashkenazy, Michael Tilson-Thomas. È membro fondatore del New Art and Music Ensemble Salzburg.

Marco Venturini si è diplomato col massimo dei voti, la lode e menzione speciale, sotto la guida del M° Luca Simoncini al Conservatorio Venezze di Rovigo. Con il trio “Hermes”, é vincitore assoluto dei concorsi internazionali di “Legnago (Premio Magnani) e Citta di Giussano”. Si è esibito in duo con il pianista Davide Furlanetto presso la “Sala dei Giganti” a Padova. È membro effettivo dell’Ensemble “Opera Cello” e “Tris Cello piano Quartet”.