lunedì 14 agosto 2017 —  ore 20:45 — Voltois di Ampezzo / Chiesa di San Bartolomeo e San Rocco

New Virtuosi

Ensemble d’archi internazionale

Date

Il paesino di Voltois ha origini remote, si pensa addirittura romane e conserva intatte le caratteristiche dell’antico borgo medievale. La struttura abitativa ha mantenuto la classica fisionomia di un tempo, con pregevoli esempi di architettura carnica perfettamente conservata. Si possono ammirare dimore con arcate e ballatoi fioriti tipici di queste zone. Un’atmosfera unica immersa nel silenzio della natura, tra numerose sorgenti e montagne. Per gli appassionati di ciclismo, la strada che porta a Voltois è un ottimo test di salita!

15/08 FESTA DELLA MONTAGNA
Appuntamento imperdibile al Passo Pura, tra i boschi della meravigliosa foresta di Ampezzo. Festeggiamenti con musica, giochi popolari, degustazione di piatti tipici.

PINACOTECA DAVANZO
Ospitata al secondo piano di Palazzo Unfer, la pinacoteca ripercorre le tappe fondamentali della produzione artistica del pittore Marco Tiziano Davanzo.

fotografia di Ulderica Da Pozzo

Musiche di
A. Vivaldi
J. S. Bach
L. van Beethoven
H. Wieniawski
K. Szymanowski

L’Associazione New Virtuosi di Londra è sorta con l’obiettivo di formare una nuova generazione di giovani talenti violinistici. Per farlo, la sua fondatrice, Ani Schnarch, ha ideato una serie di attività specifiche tra cui il New Virtuosi International Violin Mastercourse nella sede del Collegio del Mondo Unito dell’Adriatico ONLUS a Duino.
I giovani violinisti, dai 15 ai 25 anni, provenienti da tutto il mondo, affronteranno brani del repertorio solistico e cameristico per violino.
La direttrice sarà affiancata nella docenza da violinisti di fama internazionale. Durante il Mastercourse, verranno offerte agli studenti, oltre alle lezioni di perfezionamento, numerose esibizioni pubbliche, durante le quali i giovani talenti proporranno al pubblico pagine tratte dal repertorio virtuosistico.

Ani Schnarch ha studiato al Royal College of Music di Londra dove ora insegna ed è vincitrice di numerosi premi internazionali, tra cui il prestigioso Francois Shapira e il Mozart Memorial Prize. Si è esibita con le maggiori orchestre del mondo e tiene masterclass in Europa, Usa, Canada, Israele e Giappone. Suona un violino Guadagnini del 1745.