domenica 06 settembre 2015 —  ore 20:45

Tolmezzo / Auditorium

Misa de indios

maggiori informazioni

A 6 km da Tolmezzo merita una visita il borgo di Illegio, situato in una verde conca circondata da una corona di monti di intatta bellezza. Dalla primavera all’autunno il paese diventa sede di un’importante mostra d’arte sacra internazionale nella casa delle esposizioni del borgo. Attualmente è in corso la mostra “Amanti. Passioni umane e divine”, fino all’8 ottobre, con esposte opere di Antonio Canova, Artemisia Gentileschi, Filippino Lippi, Leandro Bassano, Luca Giordano, Simon Vouet, Ernst Klimt e molti altri. L’amore di coppia nella Bibbia, nella mitologia, nella letteratura e nella mistica, viene qui raccolta in sette secoli d’arte. Info e prenotazioni sul sito: www.illegio.it

PIEVE DI SAN FLORIANO A ILLEGIO
Fra le più antiche della Carnia, si formò forse fin dai secoli IX-X. La Pieve sorse in posizione strategica nel luogo in cui si trovava un castello, Castrum Elecium, esistente fino al 1316 circa. La chiesa, d’impianto medievale ad una sola navata con abside poligonale caratterizzata da contrafforti in pietra, presenta la tipica copertura in embrici.

fotografia di Ulderica Da Pozzo

Musiche di E. Egüez, B. Corona, C. Orosco, A. Ramírez e antichi codici.

«En 1492, los nativos descubrieron que eran indios,
descubrieron que vivían en América, descubrieron que estaban desnudos,
descubrieron que existía el pecado, descubrieron que debían obediencia
a un rey y a una reina de otro mundo y a un dios de otro cielo,
y que ese dios había inventado la culpa y el vestido y había mandado
que fuera quemado vivo quien adorara al sol y a la luna y a la tierra
y a la lluvia que la moja.»
(Eduardo Galeano)

La celebre citazione dello scrittore scomparso quest’anno ha ispirato i due fondatori dell’Ensemble La Chimera, Eduardo Eguez e Louis Rigou nell’ideare un programma di grande suggestione. Da quell’anno la musica e la cultura delle Americhe si divisero in pre-colombiana e post-colombiana.
La Missa Criolla e una serie di brani antichi che rappresenta un vasto e articolato percorso attraverso la storia dell’altipiano andino, lungo la vasta meseta del Collao fino al Perù, Bolivia e Cile,  dalle melodie ancestrali fino ai pilastri della musica coloniale e alle moderne composizioni che dalle parole di Galeano hanno trovato ispirazione. In questo senso, questa Messa indigena è un lungo viaggio che parte dalla cultura pre‑colobiana fino alla cultura dei giorni nostri per focalizzare l’immensa ricchezza del sincretismo religioso dell’America Latina.

L’Ensemble barocco argentino La Chimera, diretto dal Maestro Eduardo Egüez, è una formazione composta da artisti di fama internazionale, focalizzata sulla creazione di progetti originali, in cui convergono forme d’arte differenti, con un particolare interesse al mix antico e moderno.

Il Coro del Friuli Venezia Giulia preparato dal C. Dell’Oste è oggi una delle realtà musicali più dinamiche sul piano culturale, con all’attivo decine di produzioni, prime assolute e concerti tenuti in tutta Italia ed Europa.


Concerto organizzato da ert in collaborazione con Carniarmonie
€ 10,00 (interi) e € 7,00 (ridotti: abbonati stagioni ERT e soci CoopCa)