giovedì 14 agosto 2008 —  ore 20:45

Prato di Resia / Pieve di S. Maria Assunta in Prato

Lyrics

maggiori informazioni

Di una Cappella dedicata alla Beata Vergine vi è memoria fin dal 1098, troviamo l’altare maggiore costruito nel 1764, statua di S. Sebastiano di S. Rocco e statua lignea della Madonna con Bambino ad opera di Giacomo Martini

FRANZ SCHUBERT Der Hirt auf dem Felsen op. 129 – per soprano clarinetto e pianoforte – Andantino, Allegretto
ROSSINIANA SUITE per soprano clarinetto e pianoforte, con le arie da La Cambiale di Matrimonio, Come tacer da Il Signor Bruschino Recitativo ed Aria: Ah! Voi condur volete – Ah! donate il caro sposo, da Il Barbiere di Siviglia Cavatina: Una voce poco fa.
Arrangiamento GIULIA D’ANDREA
J. BRAHMS Gestillte Sehnsucht – Per voce viola e pianoforte rielaborato per clarinetto soprano e pianoforte
SUITE OPERA ITALIANA per soprano clarinetto e pianoforte – dal Ballo in maschera di Verdi “Saper vorreste”, dalla Traviata di Verdi “È strano”, dalla Bohème di Puccini Il valzer di Musetta “Quando men vò”, dal Don Pasquale di Donizzetti “So anch’io la virtù magica” — Arrangiamento Valteralter Sivilotti

ANNAMARIA DELL’OSTE nel ‘94 è stata inserita nel cast del Teatro alla Scala per i ruoli di Virtù e Damigella nell’Incoronazione di Poppea. Nella stagione ‘98/‘99 Annamaria Dell’Oste ha ottenuto un grande successo in occasione del suo debutto alla Wiener Staatsoper, dove è stata immediatamente reinvitata. La sua attività concertistica l’ha portata all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma e a Parigi per l’acclamata performance con L’Ensemble Intercontemporain in Improvisations I e II di Pierre Boulez. Ricordiamo solo alcuni impegni del ‘07 che é iniziato con il Gran Galá di Strauss e La Rondine in versione concertata all’Accademia di Santa Cecilia diretta dal maestro Antonio Pappano. Per celebrare i 30 anni della morte della Divina Callas ha partecipato all’esecuzione dell’opera Medea nel ruolo di Glauce svoltasi nel meraviglioso Teatro Antico Greco di Epidauro accanto ad Anna Caterina Antonacci nel ruolo della protagonista.

CLAUDIO MANSUTTI, ha vinto 5 Concorsi nazionali ed internazionali di musica da camera, ha registrato per la RAI e l’ORF. Si è esibito in veste di solista con numerose orchestre. Collabora anche con il quartetto d’archi Amarcord formato da musicisti dei Berliner, ha recentemente suonato a Napoli e Madrid con l’Ensemble Variabile, in Austria con l’Orchestra Mahler e in Germania con la Budapest Chamber Orchestra in qualità di solista.

FERDINANDO MUSSUTTO è stato premiato in vari concorsi nazionali ed internazionali, sia solistici che cameristici, tra i quali il Premio Internazionale “S. Marizza” di Trieste, dove ha ottenuto il premio speciale della giuria, ed il “Brahms International Competition” di Poertschach (A), in cui si è classificato al terzo posto con il Trio Fidelio. Si è esibito come solista e camerista in Italia, Austria, Germania, Slovenia, Croazia e Cina, riscuotendo ovunque consensi di pubblico e di critica. Nel ‘01 ha registrato due CD per la RealSound di Udine, realizzando una prima incisione assoluta con opere cameristiche di Arnold Schoendlinger.