domenica 08 agosto 2010 —  ore 20:45 — Forni di Sotto / Sala azzurra

La vita è altrove

Canti armeni, ebraici e gitani

Date

Da vedere la Chiesetta di San Lorenzo affrescata con uno dei più importanti cicli di Gianfrancesco da Tolmezzo e l’antica Chiesa di San Rocco

PROGRAMMA
Im cinar (Armenia)
Blbul (Armenia)
Zorongo (Spagna)
Sevillana (Spagna)
Jewish tune (Yiddish)
A nigndl (Yiddish)
Sapposhkeleh (Yiddish)
Papirosn (Yiddish)
Dele Yaman (Armenia)
Manir manir im chaharak (Armenia)
Volt ih hobn gilderne fliglen (Yiddish)
Cabrito (Spagna)

Nato dall’incontro tra la cantante di origini armene Karina Oganjan, la chitarrista classica e flamenca Anna Garano e il percussionista e clarinettista Blaz Celarec, LA VITA ALTROVE è un percorso musicale e spirituale che dà voce a popoli la cui storia è segnata dall’esilio e dalla nostalgia per un altrove reale e immaginario. Tre affascinanti tradizioni musicali rivivono attraverso arrangiamenti originali nei quali confluiscono i diversi background musicali dei componenti del gruppo:

le musiche armena, ebraica e gitano andalusa si alternano aprendosi talvolta al dialogo e alla “contaminazione2 reciproci, in una sorta di simbolica accoglienza del destino dell’altro.