venerdì 25 luglio 2008 —  ore 20:45

Moggio Udinese / Abbazia di San Gallo

La via verso il calvario

Sacra rappresentazione su un'idea di Fulvio Turrissini

maggiori informazioni

L’Abbazia benedettina di Moggio Udinese fu fondata nel 1085 dal patriarca di Aquileia Federico di Moravia e consacrata dal patriarca Ulrico di Eppenstein nel 1119. Fu per lungo tempo dipendente dall’Abbazia di San Gallo in Svizzera. L’Abbazia si erge sul colle di Santo Spirito e domina tutta la vallata del fiume Fella. Nel giugno del 1985 giunsero all’Abbazia le prime Clarisse provenienti dal monastero di Venezia. Le suore trascorrono le giornate in preghiera, meditazione e in altre attività come l’orticoltura, il cucito e l’artigianato.

GNOTS A MUEÇ
Da fine luglio ai primi di agosto le serate moggesi sono caratterizzate da spettacoli di vario genere: concerti di musica classica, rock, film, teatri, rassegne di proiezioni.

fotografia di Ulderica Da Pozzo

Testi di MICHEL QUOIST
Letti da CHIARETTA LEONARDUZZI e MAURIZIO FUMAROLA
Musiche di: J.S. BACH, G. CACCINI, W.A. MOZART, F. CHOPIN, F. LISZT, S. RACHMANINOV, S. PROKOFIEV, G. DEÁKBÁRDOS, F. TURISSINI

Il cammino del CORO EGIDIO FANT è stato costellato da entusiastici apprezzamenti, sia da parte del pubblico sia da parte della critica, come testimoniano i successi ottenuti nelle varie esibizioni in regione e in tutte le trasferte in Italia (Assisi, Spoleto, Bressanone, Dobbiaco, Acicatena) e all’estero (Francia e Austria). Se a San Daniele i 2 appuntamenti ormai tradizionali dell’8 giugno (Inaugurazione della Stagione Concertistica Internazionale) e del 26 Dicembre (Concerto di Natale) – così come la consueta partecipazione alla Messa solenne del Tallero a Gemona – richiamano costantemente un pubblico numerosissimo, l’esecuzione dei Carmina Burana di Carl Orff nel ‘07 ha rappresentato un punto di svolta nella storia del Coro. Il successo tributato nelle repliche fino ad oggi eseguite, l’invito a riproporre l’opera di Orff in diverse città italiane ed i commenti lusinghieri ricevuti (primo fra tutti quello rivolto al m° Turissini dal grande Ennio Morricone) hanno portato il Coro ad orientarsi verso lo studio dei grandi capolavori del repertorio corale, come dimostra la preparazione della Petite Messe Solennelle di G. Rossini. A suggello di due stagioni esaltanti, il Coro “Egidio Fant” è stato invitato il 26 ottobre prossimo ad accompagnare la Messa Pontificale nella Basilica di San Pietro, a Roma.

FULVIO TURISSINI suona regolarmente come solista e in diverse formazioni cameristiche in Italia e all’estero, riscuotendo ovunque ampi consensi di pubblico e critica, come confermano i successi ottenuti – oltre che in Italia – in Austria, Germania, Francia, Croazia, Slovenia, Romania, Grecia, e Stati Uniti. Le sue tournèe ‘07 e ‘08 in diverse città della Bulgaria, comprendenti tra l’altro un recital nella Chamber Bulgaria Hall e un concerto in veste di Direttore della Sofia Sinfonietta Orchestra a Sofia, hanno avuto un riscontro entusiasmante, così come la sua performance nella Serata di Gala del Festival Cinematografico Cinenostrum in Sicilia, alla presenza del premio Oscar Ennio Morricone. Ha collaborato come solista con diverse orchestre italiane ed europee, tra le quali l’Orchestra da Camera Croata con la quale ha inciso un CD di musiche contemporanee pubblicato in Belgio. Testi di Michel Quoist letti da Chiaretta Leonarduzzi e Maurizio Fumarola Musiche di: J.S. Bach, G. Caccini, W.A. Mozart, F. Chopin, F. Liszt, S. Rachmaninov, S. Prokofiev, G. Deákbárdos, F. Turissini