giovedì 27 luglio —  ore 20:45

Forni di Sopra / Ciasa dai Fornés

Karina Oganjan soprano
Luisa Valeria Carpignano pianoforte

Songs with no age

maggiori informazioni

Incorniciata dalle splendide vette delle Dolomiti Friulane Orientali, nella lista del Patrimonio Naturale dell’Umanità UNESCO, situata nel cuore di una conca ampia e soleggiata, Forni di Sopra si trova nella parte orientale del Parco Naturale delle Dolomiti Friulane, uno dei più vasti dell’arco alpino e tra i più ricchi di animali selvatici. Le caratteristiche naturali del territorio consentono di praticare molteplici attività sportive all’aria aperta lungo tutto l’arco dell’anno, in un contatto costante con la natura.

La secentesca casa rurale della Busa era un tempo alloggio di uomini e animali, una residenza dove si praticavano, accanto all’agricoltura, lavori legati al ferro e alle fibre tessili. Recentemente è stata oggetto di restauro e con la sua apertura al pubblico la struttura è stata nominata “Ciasa dai Fornés” e al piano terra ospita un’esposizione intitolata “Il filo dei ricordi”. Forni di Sopra, conosciuta anche come località “bella fra le più belle delle Dolomiti Orientali”, come scrisse Berti, accademico del C.A.I. Frequentata stazione turistica dai primi del Novecento, rappresenta il ponte ideale fra Carnia e Cadore, attraverso il passo della Mauria che unisce le due subregioni alpine.

15/08 – 43^ CIAMINADA Corsa promozionale organizzata dalla Società Sportiva Fornese. Il percorso si svolge su sentieri e piste di fondovalle lungo due distanze: giro corto per bambini, lunghezza 6 km e giro lungo di 9 km.

fotografia di Ulderica Da Pozzo

A. Schönberg
4 Lieder Op. 2

B. Bartók
Hungarian Folk Songs

J. Cage
Suite for Toy Piano

D. Shostakovich
Satires Op. 109

C. Berberian
Stripsody

V. Komitas
Shushiki, Dle yaman

L. Berio
4 Canzoni Popolari – selezione

 

Un’occasione unica per ascoltare un
repertorio vocale in sei diverse lingue,
fra cui il russo, l’ungherese e l’armeno.
Un concerto per un percorso molto originale, ora comico, sognante e drammatico, tra musica classica e folcloristica del Novecento.
Da Schönberg alle tradizioni popolari ungheresi e armene, reinterpretate da Bartók e da Komitas, il programma tocca poi un gioiello della produzione di Shostakovich: il ciclo Satires e prosegue con Stripsody della Berberian, la Suite di Cage per toy piano e per colcludere alcune delle celebri Canzoni popolari di Berio.
Il concerto è affidato alla sapiente voce di Karina Oganjan, soprano lettone di origini armene, apprezzata interprete, oltre che del repertorio classico, di musica contemporanea e popolare. Con lei la giovane pianista e compositrice Luisa Valeria Carpignano, la cui musica viene eseguita in Italia, Francia, Germania, Inghilterra ed è stata trasmessa dalla BBC Radio 3.