sabato 03 agosto 2013 —  ore 20:45 — Fresis di Enemonzo / Chiesa di Santa Giuliana

Johann Sebastian Bach

Le Cantate XII

Date

Eretta nel XV secolo la Chiesa di Santa Giuliana a Fresis, ospita un meraviglioso e articolato ciclo di affreschi sito nel vecchio coro, opera del sandanielese Giulio Urbanis (1588). Nella volta sono raffigurati padri e dottori della Chiesa, profeti ed evangelisti, mentre nelle pareti la teoria degli apostoli, scene sacre e figure di santi.
L’altare maggiore è in legno intagliato, dipinto e dorato, e risale al 1624. Nelle tre nicchie sono invece dipinti San Giovanni Battista, la Madonna con Bambino e Santa Giuliana.

PARCO INTERCOMUNALE DELLE COLLINE CARNICHE
Un’area di grande pregio ambientale alla confluenza del torrente Degano con il fiume Tagliamento. La zona è caratterizzata da dolci rilievi assolati e boschi rigogliosi, dove si possono effettuare facili escursioni tutto l’anno, a piedi, in mountain-bike o a cavallo.

fotografia di Ulderica Da Pozzo

Johann Sebastian Bach
BWV 187 Es wartet alles auf dich
BWV 93 Wer nur den lieben Gott lässt walten
BWV 72 Alles nur nach Gottes Willen

Bach ha sempre rappresentato e rappresenta per il Coro del Friuli Venezia Giulia, il compositore di riferimento, cui dedicare gran parte della propria formazione e nel quale riporre le sfide più alte della vocalità corale. Il progetto dell’esecuzione integrale delle oltre 200 Cantate Sacre del Kantor di Lipsia, il sogno più ambizioso. Per Carniarmonie viene presentato il dodicesimo ciclo.
Dopo Bach – Il Triduo del 2012, in cui il Coro e la FVG Mitteleuropa orchestra hanno felicemente collaborato per la prima volta in un repertorio barocco, presentando le due Passioni e la Messa in si minore in 3 giorni consecutivi, ricominciare dalle Cantate significa entrare nel vero caleidoscopio della musica di Bach. In esse vi è riassunta tutta la poetica e la costante sorpresa della sapienza musicale del genio tedesco.

Il CORO DEL FRIULI VENEZIA GIULIa è nato nel 2001 e può ormai annoverare oltre 200 concerti tenuti in tutta la regione, in Italia ed Europa. Caratterizzato dalla gestione modulare del suo organico, che gli consente di passare dal piccolo gruppo ristretto fino ad arrivare al grande coro sinfonico, è una delle realtà corali più significative in ambito regionale. Ha eseguito i più grandi oratori del repertorio barocco e classico e ha collaborato con rinomati interpreti della musica antica, classica, jazz e pop e numerose orchestre europee. Inoltre ha preso parte a stagioni musicali tra cui Carniarmonie, Nei Suoni dei luoghi, Festival di Cremona, Stagione del Comunale di Modena, Musica e Poesia a S. Maurizio di Milano, Amici della Musica di Padova, Soli Deo Gloria di Reggio Emilia, Emilia Romagna Festival, Talos Festival di Ruvo di Puglia, Musikverein e Stadttheater di Klagenfurt, Mittelfest, Wien Musikwoche ed è stato diretto da oltre trenta direttori, tra i quali Paroni, Pehlivanian, Pitis, Moody, Hoetzel, Marshick, Rota, Bacalov, Rojatti, Gessi, Sivilotti, Marchiol, Lessky, Coin, Cantalupi, Negri. Uno dei progetti più ambiziosi è quello di eseguire tutte le oltre 200 Cantate Sacre di J. S. Bach. Particolarmente significative le collaborazioni instaurate con il M° Gustav Leonhardt, che ha diretto un ciclo di Cantate bachiane portato in tournèe e andato in onda su Rai 2 e con la celebre soprano Emma Kirkby. Le performances, inoltre, con celebri esponenti del Jazz quali K. Wheeler, che ha espressamente scritto per il coro un oratorio, J. Surman, J. Taylor, M. Stockhausen, E. Rava, K. Gesing e G. Venier hanno permesso alla compagine di sperimentare nuove forme di espressione. È seguito e preparato dal M° Cristiano Dell’Oste.