lunedì 19 agosto 2013 —  ore 20:45 — Raccolana di Chiusaforte / Chiesa di San Paolo

FVG Mitteleuropa Orchestra
Francesca Salvemini flauto
Giancarlo De Lorenzo direttore

Date

La chiesa di San Paolo è stata eretta nel 1856, le campane, prelevate dagli austriaci nel 1917, sono state sostituite nel 1923. Località montana sulle rive del fiume Fella, Chiusaforte fa parte del comprensorio turistico del Tarvisiano. Ebbe fin dall’antichità funzione strategica di controllo sulla strada che risaliva verso nord il Canal del Ferro.
Il nome deriva dalla costruzione di una fortezza, la Chiusa, voluta dal Patriarca di Aquileia nel 1100 circa, con la quale si imponeva il pagamento di un dazio a chi transitava. Punto di partenza per raggiungere la vicina Sella Nevea, primo polo transfrontaliero tra Friuli e Slovenia, località adatta al soggiorno sia estivo che invernale, ideale per attività come escursioni e arrampicate o canoa e windsurf nel vicino lago del Predil.

PARCO AVVENTURA SELLA NEVEA
È un parco divertimenti dove è possibile praticare il “tarzaning” o “treeclimbing”.

EX CASERMA ZUCCHI
Nel fine settimana è possibile vistare mostre permanenti di reperti, fregi e iscrizioni della Grande Guerra e della Guerra Fredda. Info: Ufficio Cultura del Comune di Chiusaforte 0433 52030 int. 29 .
.

fotografia di Ulderica Da Pozzo

W. A. Mozart 
Sinfonia n. 40 in sol min. K 550
Allegro molto. Andante. Minuetto: 
Allegretto. Finale: Allegro assai

Concerto per flauto e orchestra n. 2
in Re magg. K 314
Allegro aperto. Andante ma non troppo. Allegro

N. Rota 
Fantasia su temi felliniani per flauto
e orchestra. Arrangiamento Francesco Fiore

 

FRANCESCA SALVEMINI, consegue il Prix de Virtuosité nel 1999 nella classe del grande flautista francese M. Larrieu. In qualità di primo flauto ha al suo attivo collaborazioni con l’Orchestra Sinfonica di Lecce, Sinfonica di S. Remo, Orchestre de la Suisse Romande, diretta da maestri quali E. Krivine, M. Corboz, C. Sanderling, G. Khun, B. Guyas, e C. Scimone. Come solista si è esibita con: I Solisti Aquilani, I Solisti Veneti, I solisti di Madrid, l’Orchestra Sinfonica di Bari, Orchestra di Stato di Mosca, Orchestra Filarmonica di Bacau, Orchestra Sinfonica di Izmir, l’Orchestra Sinfonica di Stato del Messico, l’Offerta Musicale di Venezia, Vox Aurae, Orchestra I Suoni del Sud. Ha al suo attivo concerti per prestigiosi enti musicali in Europa, Stati Uniti e America Latina; più volte ospite della Società dei Concerti di Milano, ha tenuto recitals alla Sala Verdi del Conservatorio di Milano, al teatro Victoria Hall e Grande Salle del Conservatorio di Ginevra, Kaisergracht Saal di Amsterdam, Gran Teatro la Fenice a Venezia, Konser Salonu a Istanbul, Sala Nezahualcòyotl di Città del Messico.

GIANCARLO DE LORENZO, direttore stabile dal 1992 dell’Orchestra Vox Auræ di Brescia, nel 2003 e fino al 2011 gli viene affidato l’incarico di Direttore Artistico e Principale dell’Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza.. Con questa orchestra ha effettuato numerosissimi concerti in Italia ed all’estero. Ha collaborato con grandi solisti quali A Bacchetti, S. Krylov, F. Manara, A. Persichilli, P. Hommage, S. Mintz, U. Ughi, R. Bahrami, M. Maisky e ha diretto varie orchestre italiane ed estere quali: Orchestra di Padova e del Veneto, “I Pomeriggi Musicali” di Milano, Orchestra Sinfonica Abruzzese, Orchestra Europa Philarmonie di Magdeburgo, Orchestra Sinfonica di Wroclaw e di Kiev, Orchestra dell’Ermitage di S. Pietroburgo, la Helsinki Baroque Ensemble, I Virtuosi Italiani, Orquesta Sinfonica del Estado de Mèxico, Orchestra Sinfonica di Cipro e di Istanbul, Orchestra Filarmonica di Belgrado, Philarmonisches Kammerorchester Munchen, London Mozart Players, Orchestra del Teatro Felice di Genova. È Direttore Artistico della stagione musicale “Spazio Sinfonico” di Brescia. Da gennaio 2012 è stato nominato Direttore principale dell’Orchestra Filarmonica Italiana e dell’Orchestra Sinfonica di Grosseto. Sempre da gennaio 2012 ricopre la carica di direttore in residence presso l’Orchestra Sinfonica di Sanremo.