martedì 22 luglio 2008 —  ore 20:45

Invillino di Villa Santina / Pieve di Santa Maria Maddalena

Ensemble Benedetto Marcello

maggiori informazioni

Invillino è uno dei più antichi borghi della Carnia, unica frazione del comune di Villa Santina. Sul colle che la caratterizza, il Col Santino, sorge la Pieve di Santa Maria Maddalena, tra le più antiche dell’arcidiocesi di Udine. La chiesa attuale, a impianto romanico, risale al XV secolo e si ritiene opera del mastro Stefano del fu Simone di Mena, carpentiere di Venzone. Al suo interno si può ammirare il polittico ligneo di Domenico da Tolmezzo, il maggior intagliatore friulano del Quattrocento.
Il comune di Villa Santina è inoltre rinomato per la produzione di tessuti caratteristici in lino, tappeti ed arazzi.

10/08 – FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL FOLCLORE Canti, danze e musiche tradizionali di gruppi locali e internazionali.
Il Festival si svolge nella sala Don Luigi Fior.

MERCJÂT DA VILE Ad ottobre la più antica fiera della Carnia con oltre 100 bancarelle, l’area dell’agro-alimentare e dell’artigianato della Carnia, giochi e animazioni per i più piccoli, musica e balli sotto il tendone riscaldato e pesca di beneficenza.

fotografia di Ulderica Da Pozzo

M. MASCITTI Sonata op.1 n.7 in Re magg.
Vivace – Allegro – Grave – Allegro
T. ALBINONI Sonata op.1 n. 11 in La min.
Preludio – Sarabanda – Gavotta
A. VIVALDI Concerto in Re magg. per mandolino, archi e cembalo
Allegro – Largo – Presto
T. ALBINONI Sonata op.1 n.3 in Sol Magg.
Preludio – Allemanda – Corrente – Gavotta
G. GIULIANO Concerto in Sol magg. per mandolino, archi e cembalo
Allegro ma non tanto – Allegretto – Allegro Assai
G. SAMMARTINI Sonata n.6 in Re min.
Adagio – Allegro – Largo – Allegro
D. GAUDIOSO Concerto in Sol magg. per mandolino, archi e cembalo
Allegro – Largo – Allegro assai

NORBERTO GONÇALVES DA CRUZ, bambino prodigio,a otto anni si è esibito, per la prima volta, per la televisione nazionale portoghese. In Portogallo ha collaborato,in qualità di solista, con diverse orchestre, come l’Orchestra Classica di Madeira e altre formazioni cameristiche con repertorio barocco, classico e romantico. Nel ‘99, a 19 anni, considerato uno dei più grandi virtuosi portoghesi del mandolino classico, vince una borsa di studio assegnata dal governo portoghese per venire a studiare in Italia. Si è esibito per importanti enti lirici e sinfonici come il teatro alla Scala di Milano e la Fenice a Venezia, sotto la guida di grandi direttori come Riccardo Muti e Mstislav Rostropovich. È parte integrante del celebre quintetto a plettro “Giuseppe Anedda” formatosi in omaggio al grande mandolinista, esibendosi per la stagione concertistica del Quirinale presso la Cappella Paolina nel ‘04 e partecipando in una tournee’ europea che si è conclusa nel ‘06.

L’Ensemble BENEDETTO MARCELLO è una formazione cameristica nata all’interno dell’Associazione Orchestrale da Camera “Benedetto Marcello”. La sua costituzione trova origine nella comune volontà dei suoi componenti di riscoprire il vasto repertorio strumentale italiano del XVIII° secolo, di raro ascolto e di rilevante interesse musicale, senza trascurare i più significativi compositori europei. L’esempio più tangibile è rappresentato dalla ricostruzione critica e dall’esecuzione delle “Sonate a tre” di Michele Mascitti incise su CD per la casa discografica Nuova Era. Il disco ha avuto ottimi riscontri critici sulle più importanti riviste specialistiche nazionali quali Amadeus, CD Classica, Suono, Musica, Il Giornale della Musica, Piano Time, Musicalia ecc. Recentemente ha inciso, per l’etichetta Bongiovanni, i Balletti a tre di Tomaso Albinoni. L’Ensemble ha tenuto numerosi concerti per prestigiose Società: all’Estero è stato invitato negli Stati Uniti, in Germania e in Belgio sempre con importanti riscontri critici e di pubblico.