martedì 29 luglio 2014 —  ore 20:45

Ludaria di Rigolato / Chiesa di SS. Filippo e Giacomo

Duo Zampini & Oliva

maggiori informazioni

Tra gli edifici di culto ricordiamo la settecentesca parrocchiale dedicata ai SS. Filippo e Giacomo, collocata in posizione elevata rispetto al paese, con caratteristico campanile a cipolla.

E. Massenet
Meditazione

J. Mouquet
Danza Greca

A. Morricone
Fantasia da Nuovo Cinema Paradiso

H. Mancini
Medley
Speedy Gonzalez

C. Bolling
Jazz Suite N° 1
Barocco and blue-Sentimentale- Javanaise-Fugace-Irlandese-Veloce

Paolo Zampini da oltre 30 anni svolge attività concertistica sia come solista sia come componente di importanti Orchestre ed Ensemble: Sinfonica della RAI di Roma, Roma Sinfonietta, Orchestra Nazionale di Santa Cecilia, Gruppo di Roma, Orchestra dell’Amit, Solisti dell’Accademia Filarmonica Romana. Con l’Orchestra dell’Unione Musicisti di Roma ha registrato, in qualità di solista, centinaia di colonne sonore per il cinema, collaborando poi con il M° Nicola Piovani nello spettacolo teatrale “Le cantate del Fiore e del Buffo“ e con il M° Luis E. Bacalov per i concerti con musiche tratte da film. Interprete tra i preferiti dal M° Ennio Morricone, da molti anni ne esegue le musiche da film e da camera. Sotto la sua direzione e con l’Orchestra Roma Sinfonietta, ha suonato a Londra (Barbican, Apollo e Royal Albert Hall), Tokyo (International Forum), Verona (Arena), Parigi (Palazzo dei Congressi) New York (Palazzo delle Nazioni Unite e Radio City Music Hall), Mosca (Palazzo del Cremlino) ed effettuato tournée in Cile, Brasile, Messico, Corea del Sud, Spagna, Portogallo, Polonia, Lituania, Grecia, Israele, Austria. In duo col pianoforte ha tenuto concerti in Belgio, Francia, Germania, Stati Uniti, Repubblica Cèca, Siria, Norvegia, Russia, Israele. Per il Teatro ha collaborato con Ottavia Piccolo e Massimo Ranieri; Paola Cortellesi, Arnoldo Foà, Piera Degli Esposti, Nando Gazzolo, Lello Arena, Norma Martelli, Davide Riondino, Paolo Bessegato, Maria Teresa Pintus, Massimo Wertmuller, Gianluigi Tosto e gli scrittori Fernando Harabal e Fernando Acitelli.

Primo Oliva ha intrapreso la carriera concertistica sia come solista che come collaboratore di gruppi (Quartetto Italiano di sax “A. Sax”, Quartetto Italiano di Clarinetti “C. M. Weber”) e di attori di teatro quali Arnoldo Foa e Nando Gazzolo. Ha tenuto concerti in Europa e negli Stati Uniti, esibendosi tra l’altro nella prestigiosa Carnegie Hall di New York, ed al Kingsbourough Community College. Attivo come compositore ha riscosso un notevole successo in particolare per le opere “All’alba” (Festival C.I.PA.M, 1987), “Contemplazione” (Carnegie Hall di New York, 1988), “L’invisibile filo dell’aquilone” (Avela Festival, 1989), “Tramonto di un sogno” (Stanze Ulivieri 1990), “Bellissima trama” (Università per stranieri di Perugia 1993). È stato direttore artistico dell’Associazione Filarmonica Italiana dal 1979 al 1982. Ha fatto parte della commissione di concorsi nazionali e durante la settimana di musica italiana a New York nel 1988 è stato fatto membro onorario della New York University per meriti artistici. Ha effettuato registrazioni radiofoniche e televisive per la RAI e incisioni per le case discografiche R.C.A. e Charleston. Attualmente è docente di pianoforte al Conservatorio “L. Cherubini” di Firenze.