mercoledì 25 luglio 2012 —  ore 20:30 — Moggio Udinese / Chiesa della Trasfigurazione

Duo Musicadarte

Date

La Chiesa della Trasfigurazione è stata ricostruita dopo il terremoto del 1976.
All’interno è presente un importante ciclo di affreschi del famoso pittore di Nicolò Grassi che operò in tutta la Carnia nel XVIII secolo.

F. Mendelssohn
sonata n.2 op. 58

F. Chopin
polonaise brillante op. 3

R. Schumann
5 Stücke im Volkston op.102

L’ensemble MUSICADARTE ha esordito nel 2008 a Chiusi al Teatro Mascagni con un trio di Felix Mendelssohn Bartholdy; è nato dalla stima e amicizia che i tre musicisti, prima insieme allievi ed oggi insieme docenti del Conservatorio di Milano, nutrono reciprocamente fin dalla giovinezza. Negli anni successivi il trio si è fatto notare suonando in teatri e sale di tutta Italia, riscuotendo ovunque un grande successo di pubblico e critica. Ciascuno dei tre componenti offre al trio un’esperienza musicale e solistica di molti anni con innumerevoli esibizioni davanti al pubblico di tutto il mondo; così da far risultare ogni loro interpretazione, ad un tempo, filologicamente perfetta, musicalmente speciale e, nella migliore accezione della parola, moderna.

MARIA PIA CAROLA dopo il diploma al Conservatorio di Milano, si è perfezionata con i migliori maestri quali G. Agosti, P. Badura-Skoda, F. Scala, B. Petrushanskiy e L. Barman. Ha svolto attività come solista suonando in teatri e sale da concerto in Italia e in una ventina di nazioni di tutti i continenti e ha suonato con numerose orchestre; non solo, ha fatto parte del gruppo Scarbo, specializzato nell’esecuzione e la diffusione della musica contemporanea; la sua attività cameristica l’ha vista collaborare con numerosissimi musicisti. Molto interessante la sua ricerca per creare sinestesia con le altre arti: la recitazione, creando spettacoli che talvolta sconfinano nel teatro, e le arti visuali, creando spettacoli di notevole suggestione.

GRAZIANO BELUFFI ha iniziato giovanissimo il proprio percorso musicale nel Coro delle Voci Bianche del Teatro alla Scala. Si è diplomato sotto la guida di Franco Maggio Ormezowsky presso il Conservatorio di Cagliari, perfezionandosi all’Accademia Chigiana di Siena. È risultato vincitore in concorsi nazionali e internazionali. Ha al suo attivo più di 900 concerti tenuti in Italia, Europa, America del Nord e Africa come solista o in formazioni cameristiche, dal violoncello solo al quintetto d’archi. È socio fondatore e componente del Rondò Clarinet Trio dal 1983 e del Quartetto di Milano dal 1985. Per diversi anni è stato violoncellista del Quartetto Amati. Con queste formazioni ha registrato per importanti case editrici italiane e straniere.