sabato 28 agosto 2010 —  ore 20:45

Arta Terme / Chiesa di Santi Ermacora e Fortunato

Accademia dell’Orchestra Mozart

maggiori informazioni

Centro Termale di riferimento regionale, da visitare anche la chiesa di Santi Ermacora e Fortunato

JOSEPH HAYDN
Concerto in do maggiore per violino e orchestra
PAGANINI/DENISOV
Cinque Capricci (nn. 2, 9, 20, 21, 24)
PETERIS VASKS
Sinfonia “Voices”
PABLO DE SARASATE
Zingaresca op. 20

ORCHESTRA RESIDENTE DEL FESTIVAL 2010: ACCADEMIA DELL’ORCHESTRA MOZART
L’Accademia Filarmonica di Bologna pone in primo piano, fra le molte attività, la formazione artistica e professionale dei giovani, attivando corsi di alto livello, tenuti da musicisti di fama artistico: ha invitato Giuliano Carmignola, Enrico Bronzi, Jacques Zoon (prime parti dell’Orchestra Mozart) a svolgere attività didattica e a prestare la loro preziosa esperienza come direttori e solisti. I ragazzi selezionati hanno dai 17 ai 30 anni e godono di assegni di studio attribuiti dalla Regione Emilia-Romagna oltre che di borse di studio concesse da contributori individuati dall’Accademia Filarmonica di Bologna. Oltre all’attività didattica è previsto un denso cartellone di concerti, a Bologna e in altre città italiane. Nella Chiesa di S. Cristina, con Enrico Bronzi, la giovane orchestra ha registrato un disco per la rivista Amadeus (pubblicato nel numero di gennaio 2009), con musiche di C. Ph. E. Bach.

SERGEJ KRYLOV violinista nato a Mosca da una famiglia di musicisti, inizia lo studio del violino a cinque anni e dopo appena un anno tiene il suo primo concerto. In giovane età conquista il Primo Premio al Concorso Internazionale “R. Lipizer” e, dopo un periodo di perfezionamento con Salvatore Accardo, raggiunge fama internazionale vincendo il Concorso “A. Stradivari” di Cremona e il Concorso “Fritz Kreisler” di Vienna. Da quel momento intraprende una prestigiosa carriera concertistica che lo porta ad esibirsi all’Auditorium di Radio France a Parigi, alla Philharmonie di Berlino, alla Philharmonie di Monaco, al Musikverein e alla Konzerthaus di Vienna, al Megaron Centre di Atene, alla Suntory Hall di Tokyo, ai Festival di Santander e Granada, al Prague Spring Festival, al Teatro Colon di Buenos Aires e alla Scala di Milano. Debutta con l’English Chamber Orchestra al Barbican Centre di Londra nel 2001 ed è subito riinvitato per un concerto diretto da Vladimir Ashkenazy. Sergej Krylov ha collaborato con prestigiose orchestre, tra cui la Vienna Symphony Orchestra, la English Chamber Orchestra, la Camerata Academica Salzburg, l’Orchestre de Chambre de Lausanne, l’Orchestra Filarmonica Ceca, l’Orchestra “Giuseppe Verdi” di Milano, l’Orchestra della Radio di Lugano e i Solisti Veneti. Ha suonato con molti direttori d’orchestra tra cui James Judd, Jutaka Sado, Dmitry Kitaenko, Saulus Sondezkis, Zoltan Kocsis, Ralf Gothoni, Muhai Tang, Franz Welser-Möst, Vladimir Ashkenazy e Mstislav Rostropovich. Proprio quest’ultimo nel 2004 lo ha invitato ad eseguire i Concerti di Beethoven e Cajkovskij all’Auditorium National de Madrid, all’Auditorium Paganini di Parma e alla Tonhalle di Zurigo. Oltre ai concerti con orchestra, Sergej Krylov si dedica regolarmente sia al repertorio cameristico che a quello per violino solo e tra i musicisti con cui ha collaborato figurano i nomi di Yuri Bashmet, Maxim Vengerov, Nabuko Imai, David Geringas, Stefania Mormone, Bruno Canino, Mikhaïl Rudy e Lilya Zilberstein. La sua attività discografica include registrazioni per EMI, Melodya e Agorà.