ROBERTO TRAININI

ROBERTO TRAININI dopo aver vinto numerosi premi nazionali (Vittorio Veneto 1990, 1°premio, Lorenzo Perosi-Biella 1993 e 1995, 1° premii, SMM Milano 1995 3°premio) nel 1996, grazie al conseguimento di una prestigiosa borsa di studio, si trasferisce in Svizzera per proseguire gli studi sotto la guida di Radu Aldulescu alla International Menuhin Music Academy, Gstaad. In questa prestigiosissima scuola é stato allievo per la musica da camera di Igor Oistrakh, Alberto Lysy, Yehudi Menuhin. Nel 1999 entra a far parte della classe per solisti di Wolfgang Mehlhorn alla Hochschule für Musik di Amburgo dove si diploma nel 2003 con il massimo dei voti e la menzione d’onore (“summa cum laude”) eseguendo il concerto di A.Dvorák op.104 con gli Hamburger Symphoniker. Perfezionatosi sotto la guida di Michel Strauss al Consevatorio Superiore di Parigi, Niklas Schmidt ad Amburgo, e Steven Isserlis a Prussia Cove, Inghilterra, dopo avendo partecipato con successo a rinomati concorsi internazionali (Markneuikirchen 2001, Elise Meyer -Amburgo 2001, Belgrado 2005 , Bonucci 2003 ) si é affermato come un completo violoncellista in quanto sia come camerista che come solista il suo repertorio spazia dal primo barocco alla musica contemporanea. Recente la sua partecipazione al Quartetto Scardanelli, e la sua frequente collaborazione con la compositrice Sofia Gubaidulina .Ha nel 2002 eseguito il “Noumi” per violoncello e pianoforte del compositore Serge Kaufmann in prima mondiale al Festival di Moulin d’Andé.
Membro dei Solisti di Salisburgo dal 2003 si é esibito in formazioni dal duo all’ottetto con musicisti quali Jörg Demus, Vladimir Mendelssohn, Elliot Fisk, Luz Leskowitz, David Geringas, Karl Leister, Jeremy Menuhin, e molti altri, in tutta Europa.
É dal 2003 primo violoncello dell’Opera di Lüneburg, dove vive tuttora.
Fondatore nel 2006 del Sestetto d’ Archi di Amburgo suona un violoncello M.I.Stadlmann 1780ca, Vienna.

Spettacoli a cui ha partecipato

Gli artisti