Matteo Fossi

Matteo Fossi ha affrontato tutti gli aspetti della musica da camera, dal duo al sestetto; nel 1995 ha fondato il Quartetto Klimt, uno dei gruppi cameristici italiani di riferimento, e da diversi anni suona in duo pianistico con M. Gaggini, con cui ha intrapreso la prima registrazione mondiale integrale delle opere per due pianoforti di Brahms e Bartók. Da segnalare le collaborazioni con artisti quali M. Ancillotti, L. Benucci, L. Borrani, P. Carlini, M. Caroli, V. Ceccanti, L. De Lisi, F. Dillon, A. Ivashkin, S. Linke, O. Müller, A. Nannoni, M. Ovadia, A. Pay, il Quartetto Savinio, il Quartetto di Cremona, M. Rogliano, C. Rossi, H. Schmeiser. Molto attento alla musica dei nostri tempi, ha avuto occasioni di collaborare con compositori come Kagel, Gubaidulina, Penderecki, Fedele e molti altri. Incide per Decca, Universal, Hortus, Brilliant, Nimbus, Tactus, Amadeus, Unicef, Fenice Diffusione Musicale.

Spettacoli a cui ha partecipato

Gli artisti