Massimo Mercelli

A diciannove anni diviene primo flauto al Teatro La Fenice di Venezia, vince il “Premio Francesco Cilea”, il “Concorso Internazionale Giornate Musicali” e il “Concorso Internazionale di Stresa”. Ha suonato in alcune delle maggiori sedi concertistiche del mondo: Carnegie Hall di New York, Herculessaal e Gasteig di Monaco, Teatro Colon di Buenos Aires, Concertgebouw di Amsterdam, Auditorium RAI di Torino, Victoria Hall, San Martin in the Fields di Londra, Parco della Musica di Roma, Filarmonica di San Pietroburgo, collaborando con artisti quali Yuri Bashmet, Jean-Pierre Rampal, Krzsystoff Penderecki, Philip Glass, Peter-Lukas Graf, Maxence Larrieu, Aurele Nicolet… e con orchestre come i Moscow Soloists, la Lituanian National Sympony Orchestra, i Wiener Symphoniker, la European Union Chamber Orchestra, i Solisti della Scala, i Solisti di Salisburgo, l’Orchestra da Camera di Mosca, l’Orchestra dell’Opera di Roma. Ha suonato alla Wigmore Hall di Londra e alla grande sala del Mozarteum di Salisburgo.

Spettacoli a cui ha partecipato

Gli artisti