Maria Sbeglia

MARIA SBEGLIA, pianista napoletana, ha iniziato lo studio del pianoforte a tre anni con Emilia Gubitosi ed ha tenuto il suo primo concerto all’età di cinque anni. Successivamente ha continuato gli studi con il Maestro Massimo Bertucci al Conservatorio “S. Pietro a Majella” di Napoli. Si è diplomata sotto la guida della pianista Annamaria Pennella con il massimo dei voti, la lode e la menzione speciale. In seguito si è perfezionata con il Maestro Aldo Ciccolini.
È risultata vincitrice del primo premio assoluto in numerosi concorsi nazionali ed internazionali.
Ha suonato per la prima rete nazionale della televisione italiana nelle trasmissioni “Voglia di musica” e “Buona Fortuna”. Ha tenuto recitals in diverse città italiane per conto di importanti Associazioni, nonchè concerti da solista con orchestra al Teatro “Pergolesi” di Jesi, a Capri, a Roma, al Teatro S. Carlo di Napoli dove ha eseguito il Concerto in Fa di Gershwin e a Bari con l’Orchestra Sinfonica dove ha partecipato all’integrale dei Concerti per pianoforte e orchestra di Saint-Saëns, eseguendo il Concerto op. 17 n° 1.
Nel 1981 ha inaugurato la stagione concertistica Jugoslava con l’Orchestra Filarmonica di Skopje. Inoltre ha suonato in Polonia a Varsavia per l’Associazione internazionale “Chopin”; in Bulgaria in qualità di solista con l’Orchestra di Tolbuchin; in Germania, in Francia, in Kuwait. Suona inoltre in varie formazioni cameristiche. Con il pianista Umberto Zamuner svolge intensa attività concertistica, sia in Italia che all’estero. È docente presso il Conservatorio di Salerno.

Gli artisti