Eddi De Nadai

Eddi De Nadai si accosta alla direzione d’orchestra dopo aver maturato una lunga esperienza come Maestro Collaboratore di Sala e Direttore Musicale di Palcoscenico in diversi teatri: Teatro la Fenice di Venezia, Staatsoper di Hannover, Teatro Verdi di Trieste, Teatro Sociale di Trento, Teatro Lirico – Sperimentale di Spoleto, Opera di Stato di Smirne (Turchia), dove è stato anche assistente di vari direttori. Diplomato in pianoforte e clavicembalo al Conservatorio di Venezia, si è perfezionato nel repertorio vocale da camera con Erik Werba. Ha studiato Direzione d’Orchestra all’Accademia Europea di Vicenza con Romolo Gessi, perfezionandosi in seguito con Donato Renzetti, Lior Shambadal, direttore dei Berliner Simphoniker, e Deyan Pavlov, docente all’Accademia di Sofia. Dopo il debutto con l’Orchestra Sinfonica Ungherese di Pécs, tra il 2003 e il 2004 è stato direttore ospite al Teatro dell’Opera di Smirne dove ha diretto Il Barbiere di Siviglia, Norma, Rigoletto e diversi concerti lirico-sinfonici. In seguito ha diretto l’Orchestra Sinfonica del Friuli Venezia Giulia, l’Orchestra Filarmonia Veneta “G. F. Malipiero”, l’Orchestra “Bruni” di Cuneo, l’Orchestra Internazionale Giovanile di Pescara, l’Orchestra Filarmonica Rumena di Bacau, le Orchestre Filarmoniche di Kharkov, Lugansk e Donetsk (Ucraina), l’Orchestra della Radiotelevisione Albanese e l’Orchestra del Teatro dell’Opera di Tirana, l’Orchestra Filarmonica Statale di Vidin (Bulgaria), la Kiev String’s Orchestra, l’Orchestra da Camera del Friuli Venezia Giulia, la Camerata di Tirana e l’orchestra da camera “Smyrna” di Izmir in programmi operistici e sinfonici. E’ fondatore e direttore artistico dell’Ensemble Musica Pura, che si dedica alla letteratura del Novecento, con il quale ha proposto recentemente “Histoire du soldat” di Stravinsky. Ha diretto Rigoletto e Don Pasquale al Teatro Lirico di Stato “Elena Teodorini” di Craiova (Romania), Norma e la prima assoluta in Albania di Un Ballo in maschera di Verdi al Teatro dell’Opera di Tirana. Al Teatro dell’Opera di Stato di Tashkent (Uzbekistan, uno dei tre “Grandi” Teatri dell’ex URSS), di cui è primo direttore ospite, ha diretto nel 2008 un gala pucciniano, nel 2009 L’Elisir d’amore e nel 2010 Il Barbiere di Siviglia e Lucia di Lammermoor. Ha diretto Traviata nel 2005 e Rigoletto nel 2006 in due lunghe tournèes organizzate dal Coordinamento Teatrale Trentino, Nabucco nella tournée italiana 2007 del Teatro Lirico Europeo, 7 recite di Trovatore nel tour italiano 2009 di IKO Italia (tra l’altro nel Teatro Romano di Ostia Antica). Recentemente ha diretto la Sinfonia Italiana di Mendelssohn e il Triplo Concerto di Beethoven con l’Orchestra Sinfonica della RTV Albanese. Nello scorso mese di maggio ha debuttato in Giappone, nella Hoya Komorebi Hall di Tokyo, dirigendo la Mozart Shukusai Symphony Orchestra con musiche di Faurè, Mozart e Mendelssohn. Collaboratore di cantanti di fama internazionale quali Luciana D’Intino, Katia Ricciarelli, Ferruccio Furlanetto, Leo Nucci, Maria Chiara, Daniela Mazzucato, Beniamino Prior, ha tenuto concerti per prestigiose istituzioni e importanti festivals in tutta Europa, in Medio Oriente e negli Stati Uniti. Ha tenuto corsi sul repertorio operistico italiano al Wesleyan College di Macon (Georgia – USA), al Conservatorio di Izmir (Turchia) e per anni è stato docente ai corsi estivi dello Spoleto Vocal Arts Symposium. Ha effettuato innumerevoli registrazioni per la RAI, la Radio Svedese e Rumena e Radiotelevisione Albanese. Collabora regolarmente con l’Ufficio Promozione Culturale del Ministero degli Esteri partecipando a manifestazioni di alto livello artistico quali il Festival Europalia di Bruxelles e il progetto Italia – Egitto voluto dal Presidente Ciampi nel 2004. Dal 1990 è Direttore Artistico per il settore Musica del Centro Iniziative Culturali Pordenone. E’ inoltre Direttore Artistico dell’Associazione Musica Pura di Pordenone.

Spettacoli a cui ha partecipato

Gli artisti