Duccio Ceccanti

Duccio Ceccanti, nato in una famiglia di musicisti nel 1974, ha iniziato a cinque anni lo studio del violino sotto la guida del padre; si è diplomato giovanissimo con il massimo dei voti e la lode con Andrea Tacchi al Conservatorio “Luigi Cherubini” di Firenze ricevendo il premio Fondazione Banca” F.Del Vecchio”come migliore allievo. Ha ottenuto cinque volte il diploma di merito e ha vinto la borsa di studio “G.Chigi” all’Accademia Chigiana di Siena seguendo i corsi di Uto Ughi, Boris Belkin, Riccardo Brengola e Alain Meunier. Ha seguito alla Scuola di Musica di Fiesole i corsi del Trio di Trieste e del Trio di Milano. Ha frequentato master classes di Stefan Gheorghiu e Felix Andriewski. Si è perfezionato al Conservatorio di Maastricht con Boris Belkin e alla fondazione “W.Stauffer” di Cremona con Salvatore Accardo. Ha suonato come solista e in formazioni cameristiche per importanti società e festivals:Biennale Musica di Venezia, Teatro Massimo di Palermo, Teatro S.Carlo di Napoli,Accademia Filarmonica Romana, Teatro Comunale di Bologna,Festival “Milano Musica”,Teatro Goldoni di Livorno, Maggio Musicale Fiorentino,Teatro della Pergola di Firenze, Auditorium di Milano, Associazione Alessandro Scarlatti di Napoli, “Settimana Musicale Senese” per l’Accademia Chigiana, Festival “Nuove Carriere” per il Teatro Olimpico, Amici della Musica di Vicenza, Ancona e di Palermo, Società del Quartetto di Vercelli, Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano, Ravello Festival, Gubbio Festival, Campus internazionale di musica di Latina, Estate Musicale Fiesolana, Centro Busoni di Empoli, Teatro Metastasio di Prato, ”Mittelfest” di Cividale del Friuli, Sorrento Festival, Festival Internazionale di Praga, Huddersfield Contemporary Music Festival, Festival di Patrasso, Auditorium della Radio Svizzera di Lugano, “Flaneries Musicales d’été de Reims”, Festival di Lione, Festival di Tirana, Teatro dell’Opera del Cairo, Teatro Coliseo di Buenos Aires, Teatro Municipal di Santiago, Sala Vaz Ferreira di Montevideo, Canal da Musica di Curitiba, e ha svolto tournée in Francia, Germania, Spagna, Portogallo,Grecia e America Latina (Brasile, Argentina, Cile e Uruguai). Ha suonato con orchestre italiane e europee in qualità di spalla e di solista, e con musicisti come B.Belkin, A. Meunier, B.Canino, M.Jones, P.Berman, D.Nordio, P.De Maria, B.Petrushansky, V.Ashkenazy, R.Prosseda, M.Somenzi, R.Fabbriciani, F.Meloni. Ha eseguito prime esecuzioni assolute di pezzi solistici e cameristici anche a lui dedicati di S.Bussotti, M.Sotelo, P.Maxwell Davies, A.Corghi, G.Petrassi, L.Berio, A.Clementi, A.Guarnieri, F.Vacchi e molti altri. Ha inciso il “Pierrot Lunaire” e il trio per archi op. 45 di A. Schoenberg per la ARTS con il complesso Contempoartensemble e con il Trio Artes; l’integrale delle opere per violino e pianoforte di L.Dallapiccola per la Naxos.e un CD con la musica da camera di F.Chopin per la Brilliant riscuotendo grande successo di critica e di vendita; di prossima uscita sono CD con musiche di P.M.Davies, B.Maderna, F.Vacchi. E’ primo violino solista del Contempoartensemble e dell’Ensemble Strumentale dell’Accademia Chigiana. Ha registrato la musica di F.Vacchi per la colonna sonora del film “Il Mestiere delle armi” di E. Olmi,colonna sonora che ha ricevuto il premio “David” di Donatello. Con l’Orchestra da Camera Italiana fondata da S. Accardo ha inciso per EMI, FONE’, e FONIT CETRA; ed effettuato tournée in Italia, Germania, Sud America,Korea, Cina, Giappone e Stati Uniti. Dal 2002 al 2005 è stato primo violino solista dell’Orchestra sinfonica del Friuli Venezia Giulia;nel 2005 e nel 2006 ha collaborato come spalla dell’Orchestra di Roma e del Lazio e come prima parte dell’Orchestra della Toscana. E’ maestro assistente ai corsi di perfezionamento di A.Corghi e L.Bacalov dell’Accademia Chigiana di Siena. Suona un violino Nicola Amati del 1667.

Gli artisti