DELIO CASSETTA

Dopo gli studi iniziali in flauto tra­verso, si è ded­i­cato alla prassi esec­u­tiva della musica antica fre­quen­tando la Schola Can­to­rum di Basilea dove ha col­lab­o­rando con musicisti spe­cial­iz­zati in questo campo. Suc­ces­si­va­mente si è ded­i­cato alla direzione d’orchestra per­fezio­nan­dosi in Italia con Mario Gusella e Donato Ren­zetti, all’estero presso i Meis­terKurse di Vienna con Karl Oster­re­icher. Ha seguito inoltre i corsi di fenom­e­nolo­gia musi­cale con il grande M°Sergiu Celebidache.
Nel 1985 fonda l’Orchestra di Bel­luno di cui è sem­pre stato il diret­tore prin­ci­pale e con la quale ha inter­pre­tato centi­naia di con­certi e numerose opere liriche.
Come diret­tore inoltre, si è cimen­tato con altre for­mazioni fra cui: la Filar­mo­nia Veneta, l’Orchestra Città di Fer­rara, l’Orchestra Sin­fon­ica di Pescara, l’Orchestra da Cam­era del Lazio, l’Orchestra di Opera Altra di Prato, la Filar­mon­ica di Minsk, l’Orchestra e il Coro della Filar­mon­ica di Iasi, l’Orchestra e il Coro della Filar­mon­ica di Timisoara, l’Orchestra Sin­fon­ica di Craiova, l’Orchestra Sin­fon­ica di Pecs, la Budapest Cham­ber Sym­phony, l’Orchestra Sin­fon­ica del Fes­ti­val di Breken­ridge in Col­orado (USA).
Il suo reper­to­rio com­prende le più impor­tanti com­po­sizioni stru­men­tali e sin­foniche dal barocco al clas­sico al roman­tico, par­ti­co­lare riguardo ded­ica alla musica sacra per solisti, coro e orches­tra di cui ha diretto in numerosi con­certi i brani più sig­ni­fica­tivi e conosciuti: Glo­ria di Vivaldi, Te Deum di Char­p­en­tier, Mag­ni­fi­cat, Messe e can­tate di Bach, Messe e Requiem di Mozart, Messe di Haydn, Sta­bat Mater di Per­golesi e di Rossini, Messe di Schu­bert, Requiem di Cheru­bini, Messa in Do di Beethoven. In campo operi­s­tico si è spe­cial­iz­zato nell’esecuzione dell’opera ital­iana del set­te­cento: “Il filosofo di campagna”e “Il mondo della Luna” di B. Galuppi, “Il mat­ri­mo­nio seg­reto “ e “Il Mae­stro di cap­pella” di D. Cimarosa, “La serva padrona” di G.B. Per­golesi, “La con­tad­ina astuta” di Hasse, “Bas­tiano e Bas­tiana” e “Così fan tutte”di W.A. Mozart, “Il bar­bi­ere di Siviglia” di Rossini, “Elisir d’amore” di G. Donizetti, Travi­ata, But­ter­fly ed ha diretto in Italia a: Venezia, Napoli, Bel­luno, Udine, Por­de­none, Prato, Bolzano, Gen­ova, Milano e all’estero in Unghe­ria, Roma­nia, Croazia, Aus­tria, Ger­ma­nia, Spagna, Stati Uniti. E’ stato più volte diret­tore ospite dell’Alpen Adria Phi­lar­monie in Car­inzia (Austria)
Numerose le col­lab­o­razioni con musicisti quali: Giu­liano Carmignola, Pier Nar­ciso Masi, Rapa­hael Leone e Mar­tin Ker­schbaum (Wiener Sym­phoniker), Enzo Car­oli, Paolo Pol­las­tri, Clau­dio Man­sutti, Paolo Bar­bacini, Adelina Scara­belli, Sara Min­gardo, Anna Maria Dell’Oste, Andrea Con­cetti, Glo­ria Banditelli.
Ha reg­is­trato la “Con­tad­ina astuta” di Hasse, il Mag­ni­fi­cat di J.S. Bach ed il Lauda Sion di Mendelsshon per soli, coro ed orchestra.

Gli artisti