Alexander Lonquich

A.Lonquich nel 1977 vince il Primo Premio al Concorso Casagrande dedicato a Schubert e da allora il pianista inizia una carriera internazionale che lo porta a tenere concerti in Giappone, Stati Uniti e nei principali centri musicali europei: Berlino, Vienna, Parigi, Londra, Amsterdam, Madrid, Roma, Milano ecc.
La sua attività lo vede impegnato con direttori d’orchestra quali Claudio Abbado, Kurt Sanderling, Ton Koopman, Emmanuel Krivine, Marc Minkowski. Ha avuto modo di collaborare tra gli altri con: Tabea Zimmermann, Joshua Bell, Isabelle Faust, Heinrich Schiff, Steven Isserlis, Isabelle von Keulen, Boris Pergamenschikov, Heinz Holliger, Maurice Bourge e Frank Peter Zimmermann. Con quest’ultimo Alexander Lonquich ha ottenuto numerosi riconoscimenti dalla critica internazionale quali il “Diapason d’Or 1992”, il “Premio Abbiati” nel 1993 e il “Premio Edison” in Olanda nel 1994. Alexander Lonquich ha anche iniziato una collaborazione con l’etichetta discografica tedesca ECM. In veste di direttore-solista Alexander Lonquich collabora stabilmente con l’Orchestra da Camera di Mantova con cui da anni sta svolgendo un lavoro di ricerca e approfondimento sui concerti per pianoforte e orchestra di Mozart; con la Mahler Chamber Orchestra e con la Camerata Academica Salzburg.

Spettacoli a cui ha partecipato

Gli artisti