PACE ALLA GUERRA.
REPORTAGE VIRTUALE STORICO-MUSICALE

Reportage virtuale storico-musicale sulla Grande Guerra…

Pace alla Guerra… o meglio dare Pace alla Guerra cent’anni dopo! Potrebbe essere una sfida, e invece è il titolo di un primo reportage sulla Grande Guerra che nella primavera del 2017 il giornalista sportivo Guerrino Pacifici è chiamato a realizzare con un fido tele-cine-operatore, Miro Vojnovich, in sei località tra Carnia e Friuli. Il loro capo, padrepadrone di un network non ben identificato, gli ha concesso anche un’improvvisata band di musicisti. Non si sa mai che non si riesca a contenere il budget realizzando la colonna sonora sul momento!

con Guerrino Pacifici, il giornalista…
“Interesserà a qualcuno?”
“La Grande Guerra sarà ancora attuale?”
I dubbi di Guerrino sono enormi…
Pacifici si occupa sempre di calcio, qualche volta di basket, raramente di cronaca. Il suo capo invece, cinico quanto imprevedibile, si diverte a fargli fare di tutto. Quel cambiamento di contratto, che il capo gli ha strappato nonostante le vane lotte sindacali del fido Vojnovich, l’ha trasformato in un portentoso tappa-buchi del giornalismo di tutti i giorni. Va benissimo per il suo network! E se non andrà bene… avanti un altro! A nessuno importa dei suoi trent’anni di lunga gavetta e sudata carriera.

…il tecnico, Miro Vojnovich…
“Un reportage a cent’anni di distanza?…”
“Ma cosa mai si potrà ancora filmare lungo il fronte della Zona Carnia?”
Lo stress di Miro è alle stelle…
Di quelle trincee, sanguinose e sofferte, di quel filo rosso, tenacemente difeso dagli Alpini lungo il confine della nostra Regione tra il 1916 ed il 1917, se ne occupano già in tanti: storici, ex-militari in pensione, appassionati incalliti, operatori turistici tra pacchetti-vacanze, itinerari alternativi & bikers. “Certe volte – dice Vojnovich – non si capisce quando si passa dall’analisi bellica alla salvaguardia delle stelle alpine!” Cosa mai si potrebbe ancora utilizzare per bucare il video?